My Notepad

Il mio taccuino personale.

Fatalità e propaganda.

without comments

Lo stesso onore e lo stesso eroismo, criticabili allo stesso modo, ce l’hanno tutti i soldati volontari al momento in cui hanno messo firma, prendendosi gli stessi rischi.

Troppo comodo così.

Non è un eroe chi muore solo per essersi trovato al momento sbagliato nel luogo sbagliato. Si chiama fatalità, non eroismo.

Non starò troppo a sentenziare sul fatto che in Italia, in situazione di pace, siano morte nei primi 8 mesi del 2009 710 persone, mentre in 5 anni  di battaglia in Afghanistan sono caduti 21 soldati.

Ma so di non essere l’unico a vedere che c’è qualcosa di tremendamente fetido e nauseabondo nel modo in cui si fanno due pesi e due misure.

Muoiono 90 civili in un attacco Nato? Chissenefrega. Una sola fabbrica in Italia fa 180 morti e 8 mila invalidi? Silenzio.

E poi.

Quale onore lasciano ai caduti i nostri politici da strapazzo, quando basta un bum bum del nemico per far correre tutti alla ritirata?

Written by Davide Orazio Montersino

settembre 18th, 2009 at 10:41

Posted in Senza categoria

Gmail Down

without comments

Schermata

Non sta succedendo solo a voi: i server di gmail sono davvero inaccessibili, come si può leggere sul blog di gmail o sull App Status di Google.

20.28

Il servizio Gmail è già stato ripristinato per alcuni utenti e prevediamo una risoluzione a breve per tutti gli altri utenti. Tieni presente che questo intervallo di tempo è una previsione e potrebbe cambiare.

20.12

Siamo a conoscenza di un problema con Gmail che interessa un ristretto gruppo di utenti. Gli utenti interessati non sono in grado di accedere a Gmail. Forniremo un aggiornamento entro 31 agosto 2009 20.30.00 UTC+2 con i dettagli in merito alla tempistica di risoluzione del problema. Tieni presente che il tempo di risoluzione è una previsione e può cambiare.

Potete scaricare la posta attraverso IMAP e POP se li avete configurati.

Ormai le segnalazioni su Twitter sono migliaia.

via Mashable.

Written by Davide Orazio Montersino

settembre 1st, 2009 at 10:50

Posted in Senza categoria

100 anni di effetti speciali

without comments

Questo è un montaggio di video clip degli scorsi cento anni. Era stato creato per una lezione in classe, ma ormai conta più di 280 mila visite su youtube.

Via Neatorama.

Written by Davide Orazio Montersino

agosto 28th, 2009 at 10:40

Posted in Senza categoria

Efficienza Telecom

without comments

Ormai la situazione si protrae da almeno un mese e mezzo.

Il problema è questo: l’adsl decide di non funzionare per anche più di un giorno intero, e capita in media una o due volte a settimana.

Ho già stabilito con vari operatori che le cause sono del tutto interne a Telecom: non è colpa dell mio router né dell’ultimo miglio, ma sono problemi di autenticazione, o a livello ATM, o di autenticazione attraverso NAS. Scusate le imprecisioni, non sono esperto di tecnologia adsl.

Fattostà che ogni volta che segnalo il guasto alla Telecom, devo spiegare di nuovo per filo e per segno la situazione, e tutte le volte mi dicono che il problema sarà risolto in 48 ore.
Inutile chiamare a questo punto, dal momeno che tipicamente dopo quarantott’ore la connessione funziona di nuovo, sia che io chiami sia che io non chiami il servizio assistenza.
Sorge il dubbio che l’assistenza stia davvero facendo qualcosa.
L’impressione può tranquillamente essere che, una volta che i tecnici vedono una connessione funzionante, chiudano il ticket e dichiarino risolto il problema.

Non si spiega altrimenti perché, dopo tutte queste segnalazioni, il problema sussista ancora, e il fatto che se telefono di nuovo per un nuovo disservizio, la cosa ricomincia da capo.

Quindi non posso che affermare di essere estremamente insoddisfatto del servizio offerto da Telecom Italia e Alice.

In prima istanza, perché il servizio funziona solo quando gli gira. Alla faccia di Internet Flat, non posso aspettare connessioni voip o skype in ingresso, e se devo mandare urgentemente mail o se aspetto comunicazioni importanti sono problemi, e in almeno un occasione mi è successo di correre seri rischi di non poter rispettare scadenze importanti.

Ma soprattutto è deludente l’estrema inefficienza dell’assistenza clienti, che di fronte a un caso di guasto intermittente non è minimamente in grado di tracciare le segnalazioni dell’utenza, tant’è che davanti all’ennesima segnalazione mi son sentito dire da un tecnico che non risultavano altre segnalazioni di guasti sulla mia linea.

Certo, può darsi che la maggior parte degli utenti si trovino con una connessione funzionante e che non abbiano problemi. D’altra parte, quando internet mi funziona il servizio è pregevole, i tempi di risposta brevi e la velocità raggiunge anche i 700 kb/secondo.

Ma dalle mie vicissitudini ho potuto sperimentare una casistica in cui la telecom non ha saputo in nessun modo rispettare il contratto stipulato, e come è successo a me potrebbe succedere anche ad altri.

Pur non avendo usato altri operatori, mi sento di sconsigliare Telecom per chi dovesse decidere su una connessione adsl.

Written by Davide Orazio Montersino

agosto 19th, 2009 at 12:01

FFFOUND! STYLE

without comments

dsc_6765nef2

Written by Davide Orazio Montersino

luglio 9th, 2009 at 3:56

Posted in Senza categoria

Facebook easter egg

without comments

easter-eggAnche Mark Zuckerberg ama gli easter eggs.

Provate a fare click in un qualsiasi punto della pagina principale di Facebook, poi premete sù, sù, giù, giù, sinistra, destra, sinistra, destra, B, A, invio esattamente in quest’ordine.

Poi cliccate un altro punto qualsiasi..

Written by Davide Orazio Montersino

maggio 13th, 2009 at 4:54

Chi penserà ai nostri bambini?

without comments

helen-lovejoyChi penserà ai bambini? Chi penserà ai bambini!” Con questa catchprase di Helen Lovejoy Matt Groening sintetizza egregiamente un modo di fare allarmismo moralistico che trova ampio spazio nella melma della politica italiana.

Ma quanto è vera questa preoccupazione disinteressata verso i bambini?
Gabriella Carlucci
ha mostrato un dono di sintesi incredibile nel rispondere a questa domanda.

L’ex showgirl ora parlamentare, già nota per aver tamponato un atuobus ed essere scappata contromano, per la proposta di legge contro l’anonimato su Internet, per essere stata beccata a scrivere la suddetta proposta a quattro mani con il presidente di Univideo in chiaro conflitto di interessi, per essersi fatta una figura di merda con il Premio Nobel Sheldon Glashow sparlando del professor Maiani, per essersi lamentata pubblicamente del notoriamente basso stipendio dei parlamentari italiani, per aver tentato di rompere una telecamera ed essere riuscita a rompere due microfoni del trio Medusa, e credo per altro ancora (frase lunga, vero?), ha deciso di rinfoltire il suo curriculum di interventi intelligenti regalandoci un’altra perla rara.

Le auguro che appena suo figlio avrà accesso a Facebook venga intercettato dai pedofili e che lo incontrino sotto scuola… glielo auguro!

La frase è stata rivolta a Alessandro Gilioli durante un convegno sulla libertà della rete, sotto il video.

Written by Davide Orazio Montersino

aprile 28th, 2009 at 8:09

Posted in Attualità, Politica

IE6 CSS bug: dropdown menu, z-index e elementi dei form.

without comments

wanted-deadNon contenti del fatto che IE6 sia la principale causa di dropdown menu costretti a far uso di javascript (oltre che di mal di testa da programmazione), gli sviluppatori di Redmond hanno pensato bene di introdurre un altro bug nell’interpretazione CSS, che riguarda l’elemento select (che non supporta z-index, ecco un workaround) e anche lo z-index di elementi che abbiano position:relative.

Il problema per me si è presentato in un dropdown menu.

Per questo mi sono appuntato quale sia il problema, e anche la rapida e “elegante” soluzione.

(Immagine da Sitepoint)

Written by Davide Orazio Montersino

aprile 28th, 2009 at 3:31

Posted in web development

Tagged with , , , ,

Nonsense

without comments

secretbunker

Written by Davide Orazio Montersino

aprile 22nd, 2009 at 1:15

Posted in Senza categoria

Italia: truffe milionarie e divertimento al casinò a soli 800 euro

without comments

Vi piacerebbe rubare due milioni di euro e farla franca con una misera multa di appena 800?

Please Visit Italy!

L’eroe di oggi è Felice Spagnuolo, nato a Potenza il 12 maggio 1949 e residente a Torino in Via Pavese 20, radiato nel 2006 dall’albo dei promotori finanziari.

Dal 2001 al 2004  ha raggirato una trentina di persone, portandosi a casa circa un milione e settecentomila euro, finiti in un labirinto di conti correnti, ma soprattutto al casinò di Saint Vincent.

Grazie a patteggiamenti, all’istituto giuridico della continuazione, e all’indulto, neanche un giorno di galera e solo 800 euro di multa.

In Italia ci si diverte, mica come negli altri noiosi paesi dove un tizio del genere sarebbe finito in galera.

With such a curriculum, who knows? He’ll maybe start a political carreer.

Written by Davide Orazio Montersino

aprile 21st, 2009 at 1:40