My Notepad

Il mio taccuino personale.

Archive for the ‘Attualità’ Category

Chi penserà ai nostri bambini?

without comments

helen-lovejoyChi penserà ai bambini? Chi penserà ai bambini!” Con questa catchprase di Helen Lovejoy Matt Groening sintetizza egregiamente un modo di fare allarmismo moralistico che trova ampio spazio nella melma della politica italiana.

Ma quanto è vera questa preoccupazione disinteressata verso i bambini?
Gabriella Carlucci
ha mostrato un dono di sintesi incredibile nel rispondere a questa domanda.

L’ex showgirl ora parlamentare, già nota per aver tamponato un atuobus ed essere scappata contromano, per la proposta di legge contro l’anonimato su Internet, per essere stata beccata a scrivere la suddetta proposta a quattro mani con il presidente di Univideo in chiaro conflitto di interessi, per essersi fatta una figura di merda con il Premio Nobel Sheldon Glashow sparlando del professor Maiani, per essersi lamentata pubblicamente del notoriamente basso stipendio dei parlamentari italiani, per aver tentato di rompere una telecamera ed essere riuscita a rompere due microfoni del trio Medusa, e credo per altro ancora (frase lunga, vero?), ha deciso di rinfoltire il suo curriculum di interventi intelligenti regalandoci un’altra perla rara.

Le auguro che appena suo figlio avrà accesso a Facebook venga intercettato dai pedofili e che lo incontrino sotto scuola… glielo auguro!

La frase è stata rivolta a Alessandro Gilioli durante un convegno sulla libertà della rete, sotto il video.

Written by Davide Orazio Montersino

aprile 28th, 2009 at 8:09

Posted in Attualità, Politica

Carne Marcia

without comments

photo credit: dierk schaefer


Un mio amico mi ha inoltrato una mail, con l’invito a boicottare due nuove Steak House nate a Rozzano (MI) e a Reggio Emilia.
Questi Steak House fanno parte della catena RoadHouse Grill, che a sua volta fa parte del Gruppo Cremonini, leader nella macellazione dei bovini in Italia con 1500 capi al giorno. Non a caso il primo caso ufficiale di BSE (mucca pazza, per chi non si ricordasse) in Italia è avvenuta in una macelleria Cremonini.

Perché boicottarli? Per tutta una serie di vicende criminose, per cui ci sarebbero intrallazzi con il mondo della mafia, e per conseguenza quasi diretta anche con il mondo politico.

Ma andiamo a vedere cosa avrebbe fatto di preciso questo gruppo:

  • Sono condannati in primo grado aver spacciato carne allevata e prodotta all’estero come carne italiana
  • Avrebbero prodotto omogeneizzati per bambini con carne di capi vecchi anche 17 anni spacciandola per capi di età inferiore ai 24 mesi.
  • Sarebbero protagonisti di un avvelenamento di gruppo (carne Montana) che avrebbe portato alla morte di una ragazzina dodicenne in Russia. Per insabbiare il tutto, avrebbero pagato 75.000 dollari come una specie di “rimborso”.
  • Avrebbero esportato migliaia di tonnellate di carne avariata (non adatta all’alimentazione umana) in Angola.
  • Condividono con la banca Popolare dell’Emilia Romagna due sindaci e tre consiglieri d’amministrazione. La Banca Popolare dell’Emilia Romagna è quella che ha un ruolo da protagonista nella strage economica della Sardegna, dove dalle 5000 alle 7000 aziende sono quasi sicuramente condannate al fallimento.

Queste e altre vicende sono state portate alla ribalta da Report e da Beppe Grillo. Tra gli strenui difensori di questo gruppo leader nella ristorazione, troviamo l’ex Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri sotto il Governo Berlusconi nonché Membro della 9ª Commissione permanente (Agricoltura e produzione agroalimentare) Carlo Giovanardi.

Ovviamente, nessuno e tantomeno Giovanardi ha mai negato che queste vicende siano accadute
. Le fonti le avete e anche i mezzi per capire qual’è il grado di verità di ciò che scrivo.

Quindi eccovi una lista delle aziende del Gruppo Cremonini:

La Cremonini è riuscita ad accaparrarsi il monopolio della fornitura di hamburger ai Mc Donalds europei.

Written by Davide Orazio Montersino

settembre 7th, 2008 at 3:23

Contropropaganda2 – Alitalia: una commedia italiana

with one comment

Il piano di Berlusconi in un'allegoria.

Avrei voluto preparare un articolo su come il governo Berlusconi sta “risolvendo” la questione Alitalia, ma mi sono ritrovato a guardare Passaparola di Travaglio, e credo che non potrei fare di meglio.

Quindi, riassumerò brevemente la situazione e lascerò il video ed il testo completo per chi ha tempo e voglia.

Ecco un confronto tra la soluzione AirFrance e quella che verrà attuata da Berlusconi.

Esuberi: AirFrance ne proponeva 2150, adesso ne servirebbero 6-7000.

Liquidità ad Alitalia: AirFrance avrebbe comprato le azioni con 1700 milioni di euro, e ne avrebbe investiti altri 750. Quasi due miliardi e mezzo dalla Francia.
Soluzione Italienne: 300 milioni di prestito probabilmente illegali e ciucciati in tre mesi. Le banche della “cordata” arrivano si e no a un miliardo di euro. Se contiamo i 450 milioni di debiti che arriveranno dalla fusione con AirOne di Carlo Toto, non si arriva neanche al miliardo.

Cosa succederà? Che la nuova Alitalia non ce la farà da sola, e che arriveranno nuovi aiuti di Stato (cioè soldi nostri). Ciò è illegale, quindi l’Itala dovrà pagare multe all’Unione Europea (altri soldi nostri), tralasciando certamente la cassaintegrazione e la mobilità dei 6000 esuberi.

Sia chiaro: la cordata non rischia assolutamente nulla: sono lì per papparsi il pappabile, in un grosso calderone di amici di amici e conflitti di interessi.

Insomma, Berlusconi è un mago. Un prestigiatore, diciamo. La gente rimane a bocca aperta chiedendosi: “come avrà fatto?” Bene, sembrerebbe che nella maggior parte dei casi ci sia il trucco.

Per saperne di più, continuate a leggere.

Read the rest of this entry »

Written by Davide Orazio Montersino

settembre 4th, 2008 at 1:25

Soldati allo zafferano.

without comments

Una mia amica mi ha inoltrato alcune immagini che desidererei condividere con voi.
Quelli ritratti nella foto sono agenti dell’Esercito Popolare di Liberazione, a cui è stata data una tunica da monaco per inscenare le rivolte che hanno lasciato dietro di sé centinaia di morti e feriti tibetani.
Scoprendo che i suoi sostenitori dentro il Tibet e la Cina sarebbero divenuti ancora più attivi nei mesi precedenti le Olimpiadi di quest’estate, I funzionari della British Intelligence a Pechino hanno compreso che il regime avrebbe cercato una scusa per muoversi e schiacciare l’attuale malcontento.
L’immagine che hanno scaricato dai satelliti ha fornito la conferma che i Cinesi hanno usato agenti provocatori per iniziare le rivolte, cosa che ha dato all’EPL la scusa per muovere su Lhasa e uccidere e ferire durante l’ultima settimana.

Image002

Written by Davide Orazio Montersino

aprile 8th, 2008 at 1:45

Posted in Attualità

Tagged with , , , ,

PRC Arranca.

with 2 comments

Ho scritto a Luca Cassano, il capogruppo di PRC che ha scritto a
Chiamparino invitandolo a negarci gli spazi per la raccolta firme per il V2Day promosso dal comico genovese Beppe Grillo.
Riporto la lettera, di cui attendo risposta. Se anche voi volete esprimere il vostro dissenso, l’email di Cassano è lucacassano@yahoo.it.

“Caro” Luca Cassano,

Le scrivo in merito alla lettera in cui invita Chiamparino a non concedere piazze per la raccolta firme del V2day per tre referendum abrogativi sul mondo dell’informazione, che come ben sa si terrà il prossimo 25 Aprile.

Lei sembra dimenticare la Costituzione che tanto ci è costata.

Lasci che le citi l’articolo 17, che lei sembra reputare inutile:

“Delle riunioni in luogo pubblico deve essere dato preavviso alle autorità, che possono vietarle soltanto per comprovati motivi di sicurezza o di incolumità pubblica.”

Strano che chi vorrebbe difendere così strenuamente la Liberazione, ne ignori con tanta leggerezza i frutti e i contenuti.

L’impressione è, che mentre il paese va a rotoli grazie anche e soprattutto alla mancanza di libera informazione, personaggi come lei vogliano salvare il teatrino personale di manifestazioni e contromanifestazioni che inscenano ogni anno il 25 Aprile.

Sembrerebbe anche che il PRC voglia apporre il proprio marchio di copyright sul 25 Aprile, che
volete rimanga territorio monopolistico delle vostre bandiere rosse.

Noi non siamo un partito, noi non siamo strumentalizzatori colorati di rosso o di nero. Il

25 Aprile siamo noi cittadini italiani, che rivendichiamo i nostri sacrosanti diritti, su cui i partiti hanno pasteggiato per decenni. Cordiali saluti,

Written by Davide Orazio Montersino

febbraio 14th, 2008 at 6:50

Trasporti pubblici, sprechi privati.

with 2 comments

Di pochi giorni fa la notizia secondo cui avrebbero rimosso dall’incarico Ennio Quaranta, manager della GTT con uno stipendio da favola pari a 1200 euro al giorno al netto di IVA e rimborsi spese.

Già avevo scritto a proposito di GTT, e man mano che faccio ricerche le mie tesi sembrano prendere consistenza.

Ecco il sunto di un articolo interessante su come la GTT sprecherebbe i soldi dei contribuenti. Credo che dovremo interessarci a tematiche che ci riguardano così da vicino.

La GTT ha speso nel 2006 445 milioni di euro, ma ne ha incassati soltanto 133 da vendita di titoli di viaggio (77 milioni) e servizi.

I rimanenti 284 milioni di euro li mette il comune, unico azionista di questa società partecipata.

Con una semplice divisione, risulta che ogni cittadino, sia che usi la bicicletta, sia che vada a piedi o in auto, paga alla GTT ogni anno 315 euro. Quindi, una famiglia di quattro persone ha 1260 euro da tossire.

Ma non sarebbe neanche tutto questo male, se i soldi non andassero sprecati.

Ho detto prima che la GTT è un’azienda partecipata. Cosa significa?

Significa che non essendo più municipalizzata, non ha gli stessi obblighi di trasparenza di un tempo, e ciò avrebbe facilitato di gran lunga gli sprechi. Non solo, ciò avrebbe fatto sì che la GTT venisse “spartita” tra i partiti politici riflettendo il consiglio comunale. Ma viaggia a regime privato.

I dieci centesimi di aumento influiscono pochissimo sul bilancio, “appena” 7 milioni di euro su 445. evitabile dunque, sprecando un po’ di meno. Ma l’indifferenza della gente è una risorsa rinnovabile.

I dipendenti della GTT spendono in media, per telefonate di servizio, 400 euro annui. Un po’ tanto: il totale è di 2,4 milioni di euro.

I pullman sono sporchi? eppure oltre ai 904 operai esiste un’appalto di 5,84 milioni.

Incuriosiscono i 3,5 milioni spesi in consulenze esterne. Ennio Quaranta, consulente da 5 anni, aveva un guadagno lordo di 250 mila euro, recentemente “ridotto” a 140 mila, ancor più recentemente rimosso. Idem Gianni Ranzelli: ma a quanto pare lui continua a guadagnare parecchio.

Su 5492 dipendenti, solo 68 sono controllori. Infatti, secondo la GTT, soltanto una persona su cento non paga il biglietto. Perchè aumentare il numero di controllori se la città è così educata?

Il sistema 5t, che dovrebbe dirci a tutte le fermate, attraverso dei display, quanto manca al prossimo arrivo,
costa 1,4 milioni di euro. Funziona solo su qualche palina in centro.

Il collegio sindacale, composto da Ivo Monfeli, Ernesto Ramojno e Claudio Saracco, porta a casa 210mila euro l’anno, 70 mila a testa. di fatto, questi personaggi leggono il bilancio e scrivono una relazione di una paginetta. I cinque membri del consiglio di amministrazione, invece, si cucca 312 mila euro.

Insomma, servirebbe fargli sentire un po’ di fiato sul collo.

Written by Davide Orazio Montersino

gennaio 23rd, 2008 at 9:21

Principio di Azione e Reazione

without comments

La moglie di Totò Riina chiede i danni perché una fiction ha scalfito la sua immagine, e la famiglia Savoia chiede danni allo Stato italiano. Credo che se ne sia parlato tanto per un solo motivo: Il successo della fiction e la voglia di gossip. Non di certo per lo stupore provocato da una giustizia al contrario.
Nel bel Paese ci saremmo attesi una puntata di Porta a Porta, o di Matrix, e di sicuro qualche citazione nel Maurizio Costanzo Show. Forse Platinette che parla di cattivo gusto nascondendo la sua pelata sotto un parruccone rosa.

Ma questa volta qualcuno ha saputo dar sostanza allo schifo verso il puttaniere savoiardo.
Ilan Brauner, membro della comunità ebraica di Treviso, ha chiesto a tutte le comunità ebraiche di trascinare in tribunale quella feccia parassita che è la famiglia Savoia.
La formula usata sarà quella della class action, e
"Il fulcro della denuncia saranno le leggi razziali contro gli
ebrei del 1938". Sembra incredibile che in Italia ci sia ancora qualcuno che reagisca in un modo diverso dall’apatia o dal perdono.

Ma questo non è l’unico segno. Poche sere fa, accendendo la TV, ho visto un’inviata di Striscia la Notizia che citofonava alla moglie di Totò Riina, a Corleone, la capitale dei padrini. Era incredibilmente surreale. Credo che bisognerebbe organizzare delle gite a Corleone, fare passare la gente a fiumane in quelle vie dove regnano solo omertà e silenzio.

Siciliani, perchè non citate la famiglia Riina attraverso una class action? I danni all’immagine che la mafia vi ha provocato sono enormi, fatevi sentire.

Gli ebrei hanno saputo farsi sentire come comunità. Il resto degli italiani, invece, sembra proprio non essere in grado di farsi sentire come popolo. L’assenza dello Stato è colpa anche dell’assenza di popolo. Non siamo un popolo sconfitto, non esistiamo proprio più. L’unico momento in cui esiste il popolo  italiano è quando gioca la nazionale di calcio, e deve essere una partita importante. Una volta mi hanno anche accusato di essere anti patriottico per la mia indifferenza calcistica.
L’indignazione, non deve avvenire nei talk show. Se esistesse un soggetto unitario, se la gente sentisse l’esistenza dell’Italia, ad ogni azione corrisponderebbe una reazione. Lo dicono i principi fisici. ergo, noi non esistiamo. Chiunque può umiliarci, offenderci, derubarci. Il che accade quasi quotidianamente.

I Bogia nen non sono tutti piemontesi.

Written by Davide Orazio Montersino

dicembre 7th, 2007 at 11:53

Parlamentari tranquilli.

with 2 comments

Il_padrino_2

Secondo un’inchiesta di Sviluppo Mezzogiorno, uno studente su tre la mafia è "in parte" positiva. Non solo, ma quasi il 5% di questi studenti crede che i mafiosi siano degli eroi.

Molti dei nostri parlamentari devono aver tirato un sospiro di sollievo sentendo la notizia: avranno ancora a lungo una base parlamentare solida.

Written by Davide Orazio Montersino

novembre 30th, 2007 at 7:38

Il vizietto

without comments

Schermata_2
Avrei dovuto aprire le scommesse: "A quando la smentita dello scioglimento di FI?". In molti avevano previsto un ripensamento, ma forse più soft.
Di oggi, infatti, la dichiarazione di Berlusconi: "Mai detto che avrei sciolto Forza Italia".

Adnkronos, Quotidiano.net, RaiNews24, Repubblica ed il sito stesso di Forza Italia sembrano testimoniare il contrario: "Forza italia si scioglierà".

Berlusconi conta sulla propria tifoseria, che per definizione è cieca e non baderà a queste sottigliezze.

Written by Davide Orazio Montersino

novembre 29th, 2007 at 10:41

Posted in Attualità

Tagged with , , ,

Red T-Shirt per la Birmania

without comments

Redtshirt

Pensieri a caso è con il
popolo birmano
contro ogni forma di violenza.


Oggi in tutto il mondo milioni di persone indosseranno qualcosa di rosso per testimoniare solidarietà al popolo birmano.
Partecipa anche tu! Vesti di rosso il tuo blog con un post uguale a questo.
Ecco il codice HTML:

(Liberamente copincollato da http://www.cattivamaestra.it/ )

Written by Davide Orazio Montersino

settembre 28th, 2007 at 6:12

Posted in Attualità