My Notepad

Il mio taccuino personale.

Archive for the ‘Informazione’ Category

Ubuntu Hardy Heron e Alice Gate 2 Plus Wi-Fi

with 3 comments

Ubuntu Alice Gate 2 Plus WiFi

Ubuntu Alice Gate 2 Plus WiFi

Qualche mese fa avevo postato il problema sul forum italiano di ubuntu, e a mesi di distanza sono finalmente  riuscito a configurare Hardy Heron per lavorare con Alice Gate 2 Plus Wi-Fi grazie alla soluzione proposta da Manu.

Se anche voi avete il problema di pagine che si caricano solo fino a un certo punto, connessioni SSH bloccate quasi subito dopo il login, non sapete con che tool analizzare i pacchetti della vostra rete wireless, o non avete avuto la brillante idea di confrontare i file/etc/sysctl.conf tra le diverse versioni di Ubuntu, siete venuti nel punto giusto.
Il problema si presenta solo con versioni di ubuntu superiori alla 7.04, quindi Gutsy Gibbon e Hardy Heron, per una differente configurazione dello stack tcp.

In particolare, bisogna cambiare l’impostazione tcp_ecn, che di default è a 1. Provate i seguenti comandi:

sudo echo 1 > /proc/sys/net/ipv4/tcp_syncookies
sudo echo 0 > /proc/sys/net/ipv4/tcp_window_scaling
sudo echo 0 > /proc/sys/net/ipv4/tcp_ecn

Voilà, problema risolto. Senza bisogno di riavviare né Ubuntu né qualsiasi applicativo la connessione dovrebbe iniziare a funzionare correttamente.

Ora dovete rendere definitiva la cosa, quindi avete due opzioni: creare uno script che lanci questi comandi prima della connessione, oppure modificare il file /etc/sysctl.conf. Dovete modificare le linee

net.ipv4.tcp_syncookies = 1
net.ipv4.tcp_window_scaling = 0
net.ipv4.tcp_ecn= 0

Buona Navigazione!

Written by Davide Orazio Montersino

settembre 10th, 2008 at 12:23

Carne Marcia

without comments

photo credit: dierk schaefer


Un mio amico mi ha inoltrato una mail, con l’invito a boicottare due nuove Steak House nate a Rozzano (MI) e a Reggio Emilia.
Questi Steak House fanno parte della catena RoadHouse Grill, che a sua volta fa parte del Gruppo Cremonini, leader nella macellazione dei bovini in Italia con 1500 capi al giorno. Non a caso il primo caso ufficiale di BSE (mucca pazza, per chi non si ricordasse) in Italia è avvenuta in una macelleria Cremonini.

Perché boicottarli? Per tutta una serie di vicende criminose, per cui ci sarebbero intrallazzi con il mondo della mafia, e per conseguenza quasi diretta anche con il mondo politico.

Ma andiamo a vedere cosa avrebbe fatto di preciso questo gruppo:

  • Sono condannati in primo grado aver spacciato carne allevata e prodotta all’estero come carne italiana
  • Avrebbero prodotto omogeneizzati per bambini con carne di capi vecchi anche 17 anni spacciandola per capi di età inferiore ai 24 mesi.
  • Sarebbero protagonisti di un avvelenamento di gruppo (carne Montana) che avrebbe portato alla morte di una ragazzina dodicenne in Russia. Per insabbiare il tutto, avrebbero pagato 75.000 dollari come una specie di “rimborso”.
  • Avrebbero esportato migliaia di tonnellate di carne avariata (non adatta all’alimentazione umana) in Angola.
  • Condividono con la banca Popolare dell’Emilia Romagna due sindaci e tre consiglieri d’amministrazione. La Banca Popolare dell’Emilia Romagna è quella che ha un ruolo da protagonista nella strage economica della Sardegna, dove dalle 5000 alle 7000 aziende sono quasi sicuramente condannate al fallimento.

Queste e altre vicende sono state portate alla ribalta da Report e da Beppe Grillo. Tra gli strenui difensori di questo gruppo leader nella ristorazione, troviamo l’ex Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei ministri sotto il Governo Berlusconi nonché Membro della 9ª Commissione permanente (Agricoltura e produzione agroalimentare) Carlo Giovanardi.

Ovviamente, nessuno e tantomeno Giovanardi ha mai negato che queste vicende siano accadute
. Le fonti le avete e anche i mezzi per capire qual’è il grado di verità di ciò che scrivo.

Quindi eccovi una lista delle aziende del Gruppo Cremonini:

La Cremonini è riuscita ad accaparrarsi il monopolio della fornitura di hamburger ai Mc Donalds europei.

Written by Davide Orazio Montersino

settembre 7th, 2008 at 3:23

Bavaglio

without comments

(fonte il quotidiano.it)

(fonte il quotidiano.it)

Ho appena installato un plugin per wordpress, event calendar. Lo userò per segnalare eventi e per dar modo di incontrarmi con chi segue questo blog, anche se ho buoni motivi per credere che gli spider di Google non esistano nel mondo reale.

Primo evento a cui sarà possibile incontrarmi: 15 Settembre, ore 18.00 Libreria Feltrinelli in Piazza C.L.N. 251, Torino.

Marco Travaglio (tanto per ricollegarmi all’articolo precedente) presenterà il libro Bavaglio (scusate il gioco di parole).

Un consiglio: se avete intenzione di venire, presentatevi molto prima delle 18.00, l’ultima volta ero praticamente sulle scale a sentirlo.

Written by Davide Orazio Montersino

settembre 5th, 2008 at 4:50

Contropropaganda2 – Alitalia: una commedia italiana

with one comment

Il piano di Berlusconi in un'allegoria.

Avrei voluto preparare un articolo su come il governo Berlusconi sta “risolvendo” la questione Alitalia, ma mi sono ritrovato a guardare Passaparola di Travaglio, e credo che non potrei fare di meglio.

Quindi, riassumerò brevemente la situazione e lascerò il video ed il testo completo per chi ha tempo e voglia.

Ecco un confronto tra la soluzione AirFrance e quella che verrà attuata da Berlusconi.

Esuberi: AirFrance ne proponeva 2150, adesso ne servirebbero 6-7000.

Liquidità ad Alitalia: AirFrance avrebbe comprato le azioni con 1700 milioni di euro, e ne avrebbe investiti altri 750. Quasi due miliardi e mezzo dalla Francia.
Soluzione Italienne: 300 milioni di prestito probabilmente illegali e ciucciati in tre mesi. Le banche della “cordata” arrivano si e no a un miliardo di euro. Se contiamo i 450 milioni di debiti che arriveranno dalla fusione con AirOne di Carlo Toto, non si arriva neanche al miliardo.

Cosa succederà? Che la nuova Alitalia non ce la farà da sola, e che arriveranno nuovi aiuti di Stato (cioè soldi nostri). Ciò è illegale, quindi l’Itala dovrà pagare multe all’Unione Europea (altri soldi nostri), tralasciando certamente la cassaintegrazione e la mobilità dei 6000 esuberi.

Sia chiaro: la cordata non rischia assolutamente nulla: sono lì per papparsi il pappabile, in un grosso calderone di amici di amici e conflitti di interessi.

Insomma, Berlusconi è un mago. Un prestigiatore, diciamo. La gente rimane a bocca aperta chiedendosi: “come avrà fatto?” Bene, sembrerebbe che nella maggior parte dei casi ci sia il trucco.

Per saperne di più, continuate a leggere.

Read the rest of this entry »

Written by Davide Orazio Montersino

settembre 4th, 2008 at 1:25